Jack lo Squartatore era una donna?

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. selene scrive:

    I risultati dell’analisi del DNA dalla saliva non dicono che si tratta x forza di una donna, il materiale genetico è incompleto e quindi non si può ridurre la rosa dei sospetti a un solo sesso.
    è comunque intrigante che possa essere stato un elemento del gentil sesso a commettere questi atroci omicidi, e non cosi assurdo come si può pensare.
    Le vittime erano sgozzate quasi fino alla decapitazione, e non hanno urlato e non sono riuscite a fuggire, questo indica notevole forza fisica da parte dell’assalitore. Estrarre i visceri non richiede forza particolare, ma bisogna ricordare che allora gli studi da chirurgo erano effetttuati quasi solo da maschi.
    è il genere di delitti che compiono i serial killer maschi, spinti anche da misoginia e odio per la madre, ma non si può escludere nulla.
    Certo per 1 femmina sarebbe stato più facile adescare le vittime, che erano informate sui precedenti delitti.
    Jack o Jackie è un mistero che ci affascina ancora oggi…chissà se oggi con le moderne tecniche investigative si sarebbe riusciti a catturarlo

  2. ziomaul scrive:

    Parecchi pazzi che venivano definiti “chirurghi” in realtà avevano esperienze di macelleria come il Mostro di Firenze.
    Ricordiamoci che anche le donne all’epoca facevano le macellaie e che hanno le rispettive pazzie derivanti dal complesso di Elettra.
    Tagliare un collo con un coltello affilato (da macellaio) è come tagliare il burro e quindi anche una donna (abbastanza alta) poteva farlo. Se teniamo conto che le donne all’epoca facevano anche mestieri pesantissimi il fattore “forza” scende di secondo piano.
    Probabile che i serial-killer mai trovati seano tutte donne in quanto è solo archeotipo che sia un uomo.

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline